Accedi

Accedi al tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Artroscopia nella traumatologia gleno-omerale

Il ruolo dell'artroscopia nel trattamento delle fratture dell'articolazione gleno-omerale non e' stato ancora chiarito ne' standardizzato. Anche la letteratura al momento non e' d'aiuto per la scarsita' di lavori e di case report. A favore dell'utilizzo dell'artroscopia nella traumatologia gleno-omerale vi possono essere le motivazioni comuni ad altre articolazioni: diagnosi e possibile trattamento delle lesioni dei tessuti molli associate alla frattura, lavaggio articolare dell'emartro, conservazione della capsula articolare. Nella spalla vi sarebbe inoltre il vantaggio di non eseguire il distacco del sottoscapolare in caso di fratture articolari e di non violare lo spazio sub-acromiale e omero-deltoideo nelle fratture della testa omerale.

I dubbi riguardano i costi eccessivi, i tempi operatori, la difficolta' ad attuare l'eventuale passaggio artroscopica-cielo apertoin caso di difficolta', l'effettiva capacita' di eseguire una sintesi stabile in artroscopia e infine che queste procedure siano riproducibili al di la' del singolo caso.

Leggi tutto...

Le patologie e la riabilitazione della spalla

Ospiti in studio il dottor Paolo Baudi (specialista in ortopedia e traumatologia), Massimo Morini (fisioterapista e osteopata, titolare del centro Fisioemme con sedi a Reggio Emilia e Rubiera), l’ingegner Alessandro Varini (Ncs Lab di Carpi) e il dottor Domenico Tiso (medico responsabile dell’ambulatorio nutrizione e benessere di Villa Maria a Rimini)